L’ultima sede de «Il Popolo d’Italia»: il Palazzo dell’Informazione

Presentazione del documento del mese di maggio: “L’ultima sede de «Il Popolo d’Italia»: il Palazzo dell’Informazione”

L’Archivio di Stato di Milano ha recentemente acquisito le fotografie appartenute all'Archivio de «Il Popolo d’Italia» (ben 3318), il quotidiano fondato nel 1914 da Benito Mussolini. Le immagini costituiscono un'importante testimonianza dell'uso giornalistico della fotografia durante il Ventennio fascista. Esse rappresentano fatti di cronaca e di vita quotidiana con particolare riguardo all'attività del Partito Nazionale Fascista e delle sue organizzazioni collaterali, ai progressi del regime, ai grandi lavori pubblici da questo promossi, ma anche al cinema, allo spettacolo e allo sport.
I documenti che saranno presentati, protagonisti di questo maggio in Archivio, sono alcune significative fotografie d’epoca, esposte in una piccola mostra dedicata, che immortalano il Palazzo dell’Informazione, in piazza Cavour a Milano, a pochi giorni dalla sua inaugurazione.
Il monumentale Palazzo, progettato dall'architetto razionalista Giovanni Muzio (1938-1942) e arricchito dalle opere realizzate sulla base dei disegni del pittore Mario Sironi, venne eretto all’inizio degli anni Quaranta come ultima sede del giornale «Il Popolo d’Italia» e divenne poi, nel corso dei decenni successivi alla guerra, sede di importanti testate milanesi.
Al termine dell’incontro, grazie alla presenza e alla collaborazione dei volontari del Touring Club Italiano, sarà possibile accedere in via del tutto eccezionale al Palazzo dell’Informazione nella vicina piazza Cavour, per salire ad ammirare il mosaico di Sironi collocato nell’omonima sala e godere della vista della città dalla terrazza panoramica. Inoltre come ogni sabato i volontari del Touring Club Italiano saranno presenti in Archivio di Stato di Milano per l’iniziativa Aperti per Voi.
Questo incontro che l’Archivio di Stato di Milano organizza per sabato 5 maggio è un’occasione eccezionale che permette di apprezzare alcuni importanti documenti fotografici normalmente esclusi dalla consultazione al pubblico, che gettano luce su alcuni aspetti di un passato buio, ma certamente significativo per l’Italia e la città di Milano. A tutto ciò si aggiunge la straordinaria possibilità, concessa dagli odierni proprietari, di accedere ad alcuni spazi interni del Palazzo, solitamente preclusi ai visitatori.

Presentazione:
sabato 5 maggio 2018, ore 11.00
Archivio di Stato di Milano, Sala Conferenze

Saluti:
Benedetto Luigi Compagnoni, Direttore dell’Archivio di Stato di Milano
Introducono:
Roberta Cotticelli e Fabio Muggia, Archivio di Stato di Milano
Intervengono:
Ada Carla Gigli, Università degli Studi di Milano
Roberto Dulio, Politecnico di Milano
Elena Pontiggia, Accademia di Brera

A seguire:
Palazzo dell’Informazione
piazza Cavour, 2 - 20121 Milano

Il documento del mese sarà esposto fino al 23 maggio negli orari di apertura dell'Archivio di Stato di Milano:

- Lunedì-giovedì: dalle 8.00 alle 17.45
- Venerdì: dalle 8.00 alle 14.45
- Sabato: dalle 8.00 alle 13.45

L'evento rientra nel Palinsesto sul Novecento italiano del Comune di Milano.

Data Inizio: 05 maggio 2018
Data Fine: 05 maggio 2018
Costo del biglietto:
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Milano, Archivio di Stato di Milano
Orario: 11.00
Telefono: +39 027742161
E-mail: as-mi.comunicazione@beniculturali.it

Notizie

Riccardo Chailly celebra il bicentenario della Nona di Beethoven

Leonardo e la Sala delle Asse tra natura, arte e scienza

MITO Settembre Musica

Giornata internazionale della diversità culturale per il dialogo e lo sviluppo